Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

14 novembre 2008

Ogni occupazione è bella a mamma sua

Alitalia.
Torneremo a parlare del sindacato, del suo ruolo e dell’occasione persa dal Centro Destra per ridimensionare le pretese della triplice.
Qui evidenzio come si siano scatenate le procure contro i lavoratori che applicano con puntualità le disposizioni interne di servizio.
Fascicoli aperti, sanzioni, il garante in fibrillazione, le associazioni dei consumatori perennemente indignate, i confederali che continuano a firmare gli accordi con controparte.
Reato ipotizzato: interruzione di pubblico servizio.
Per cosa ?
Per aver applicato le regole che l’azienda si è data (e che se non si applicano, qualora accadesse un incidente, creerebbero i presupposti per individuare un capro espiatorio nel lavoratore che non le ha applicate).

Scuola e università.
Decine di istituti occupati.
Lezioni sospese.
Impedito a chi vuole studiare di entrare nelle aule.
Qualche timida denuncia arriva da qualche coraggioso parlamentare del Centro Destra.
Insorgono tutti: non si può impedire la libera manifestazione di un pensiero.
Fascicoli aperti (e subito chiusi), presidi che stanno dalla parte degli occupanti e non vogliono l’intervento della Polizia, le associazioni dei consumatori perennemente indignate, i confederali che scioperano … a metà.
Reato ipotizzato: interruzione di pubblico servizio
Per cosa ?
Per aver occupato scuole e facoltà impedendo ad altri studenti di studiare.
A me la situazione appare differente (più grave) rispetto a quella precedente, eppure la sinistra questa volta è dalla parte di chi impedisce lo svolgimento delle lezioni.

Ultimo affresco.
Sede della cgil.
Un gruppo di ragazzi di Azione Studentesca occupa la sede (come quelli che occupano le scuole e le facoltà), srotola uno striscione di protesta e dopo dieci minuti, senza distruggere nulla e senza impedire il lavoro di chi in quella sede opera, se ne va.
La cgil ulula alla “azione squadrista”.

Ogni occupazione è bella a mamma sua.

Entra ne

6 commenti:

Van der Blogger ha detto...

Ehi amico... quanto tempo...

E' pure da un bel po' che non seguo la politica, diciamo che ho un po' cambiato vita...

Cmq ora che per necessità sto tutto il giorno al pc, mi servirà anche per seguire le vicende politiche dal tuo blog e da altri...

A proposito di quanto scrivi oggi... Chi era che diceva "Tutto è relativo?"

cronista da bananas ha detto...

Mi permetto di commentare

Bè, in effetti si resta un po' spaesati a leggere che la CGIL definisce "azione squadrista" un' occupazione..

Saluti, complimenti per il blog

Ombra ha detto...

Anche questo periodo dimostra che il ruolo della CGIL è sempre più quella dell'opposizione politica al governo (dopo la scomparsa dai palazzi della politica della Estrema Sinistra), spesso anche non difendendo i diversi lavoratori.
http://latavernadiombra.blogspot.com/

Troller ha detto...

Ricambio la visita ringraziandoti per il commento che hai lasciato nel mio blog appena abbozzato.
Siamo in un periodo di trasformazione. Ma come ho scritto adesso, non tutto il male vien per nuocere. Magari questa crisi aiuterà i più giovani ad essere più responsabili ed a capire che i soldi non crescono sugli alberi,

Tommaso Pellegrino ha detto...

Su tutte le occupazioni di scuole, Alitalia ecc. dico soltanto che, se cessassero e tutto tornasse a funzionare, non ne sentiremmo la mancanza.
Quello che voglio, è invece ringraziarti per le risposte ai miei commenti e per i commenti stessi da te apposti sul mio blog.
Se ti interessa, ci troverai ora qualche fresca considerazione sull'elezione del buon Obama.
Ciao.
Tommaso Pellegrin - Torino
www.tommasopellegrino.blogspot.com

Massimo ha detto...

Ho letto, Van, nel tuo blog ...

La cgil ha un singolare modo di concepire le occupazioni, gli scioperi et similia. Se sono da lei promossi è un diritto democratico, se sono opera altrui sono azioni squadriste ...

Magari questa crisi servisse a ripristinare una coscienza nell'uso del denaro !

Visto che in Italia si perde tanto tempo con le manifestazioni di piazza e ancora non siamo ridotti alla fame, pensate dove potremmo arrivare se ci impegnassimo un po' di più ...