Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

20 novembre 2008

Un monumento per Villari

Il presidente della commissione di vigilanza sulla Rai meriterebbe un monumento.
La sua disponibilità a “sacrificarsi” per occupare quella ambita poltrona ha messo a nudo l’inconsistenza della dirigenza del pci/pds/ds/pd che, nella migliore tradizione stalinista, non sembra trovare altra soluzione che espellere il reprobo dal partito (come fecero con il gruppo del Manifesto) ed assentarsi dai lavori della commissione, lasciando campo libero alla maggioranza.
Maggioranza che, dal canto suo, non si mostra particolarmente brillante se il suo vicepresidente dei deputati ha avuto bisogno del pizzino di un parlamentare comunista per replicare ad un dipietrista.
Ma, tant’è, la vicenda Villari consente di inasprire lo scontro tra le parti, evitando lo zucchero e il miele dell’accordo su un nome, quello di Sergio Zavoli, che proprio perché piace a tutti, a me non piace affatto.
Zavoli è un vecchio socialista e mi sembra che tra quelli al governo (Brunetta, Sacconi) e quelli sparsi nei vari ruoli (Cicchetto) di socialisti ce ne siano anche troppi: ben venga un “vecchio”, sano democristiano.
Ma Villari ha soprattutto messo a nudo quanto ci sia di vero nelle dure parole rivolte da Gasparri a Veltroni, che si barcamena nella speranza di “fare il Berlusconi”, sbattendo poi il muso con la dura realtà di essere solo un segretario di partito.
Bravo Villari !
Più Villari, più vivacità al nostro quadro politico, oggi troppo statico nella sua guerra di trincea.


Entra ne

1 commento:

cronista da bananas ha detto...

L'organo di vigilanza RAI non dovrebbe nemmeno esistere.