Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

30 marzo 2011

Immigrazione: esistono solo tre opzioni


La questione dell’immigrazione che era stata affrontata bene dal Governo con un accordo che prevedeva il filtro preventivo delle autorità degli stati da cui partono i barconi, è deflagrata con la caduta dei governi di Tunisi e Il Cairo e con la guerra civile in Libia.

Migliaia di poveracci approdano in Italia cercando il benessere.

Ma l’Italia e gli Italiani, pur nella generosità che ci contraddistingue, non possono accoglierli.

Gli altri popoli europei che starnazzano di umanitarismo quando devono bombardare, si guardano bene dall’offrirsi per ospitare gli immigrati che noi non possiamo tenere.

Perchè tenerceli significherebbe peggiorare, e di molto, le nostre condizioni di vita, la nostra sicurezza, il nostro benessere e noi Italiani siamo generosi e solidali, ma non coglioni.

Così le opzioni per affrontare l’emergenza creata da “rivoluzioni” sulla cui origine “spontanea” avrei molti dubbi e da una guerra fondata sull’interesse, però non nostro, si riducono a tre.

1) Impedire ai barconi di arrivare sulla nostra terra, anche a costo di usare le cannoniere e fare retate di illegali per rispedirli a casa.

E’ l’opzione sicuramente più gradita agli Italiani o, almeno, ad una ampia maggioranza che supererebbe i limiti di quella del Centro Destra.

Tutti sappiamo che questa opzione scatenerebbe il linciaggio mediatico da parte dei talebani del politicamente corretto, quelli che sventolano il Tricolore una volta nella vita ma quando si tratta del concreto interesse nazionale operano contro e plaudono alle bombe umanitarie di Sarkozy e Obama.

2) L’opzione, opposta, è quella dei D’alema, dei Vendola e dei preti.

Todos caballeros.

Concedere permessi di soggiorno a tutti, lasciarli sciamare per l’Italia, dare loro cittadinanza e diritto di voto, compromettere definitivamente l’Identità Nazionale e lasciare che, come cavallette, distruggano tutto quello che i nostri Padri hanno costruito.

E’ l’alternativa di chi odia l’Italia anche quando sventola una tantum il Tricolore.

3) Dare un colpo cerchio e un colpo alla botte.

Ospitare finchè possibile, ma espellere i clandestini, cioè coloro che o perchè hanno “vinto” la rivoluzione o perchè hanno “liberato” una parte del territorio non hanno alcun titolo per essere definiti profughi.

Contemporaneamente “battere cassa” in europa proprio perchè noi non siamo coglioni e non vogliamo tirare fuori una lira per i pruriti buonisti dei politicamente corretti.

In pratica questa è la politica del contenimento adottata dal Governo ma che deve ancora vedere la parte positiva e, cioè, rimpatri dei clandestini e incasso dei quattrini europei.

Risibili sono le lagnanze dei comunisti, Napolitano e Bersani in testa, e dei preti uniti nella ipocrisia dell’accoglienza e nella volontà distruttiva contro la Nazione Italiana.

Bersani deve dire se lui terrebbe gli immigrati o se li respingerebbe, posto che gli altri stati europei, a cominciare dalla Francia, ce li rimandano chiudendo le frontiere.

Altrettanto devono fare in Vaticano.

Non accetto la liturgia dell’accoglienza in tutte le regioni e in tutta europa, perchè sappiamo benissimo che è una ipocrisia e che quei disgraziati ce li ritroveremmo tutti noi, e solo noi, sul groppone.

Se l' alternativa di preti e comunisti è quella delle chiacchiere vuote che lasciano gli immigrati a carico degli Italiani, allora io sono per la opzione numero uno e “vaffa...” a tutti i buonisti.


Entra ne

8 commenti:

Nessie ha detto...

Opzione N. 1 come puoi immaginare.
Tutto il resto fa perdere tempo. Del resto dai nostri cugini d'Oltralpe c'è da imparare dei distillati di saggezza. Stasera un operaio francese di Mentone ha detto chiaro e tondo in tv che di miseria gli basta la sua, che non ha bisogno di toccare con mano quella del mondo intero. E che i clandestini vanno rimpatriati.

Giovanni ha detto...

Opzione 1 ovviamente. BASTA! Non se ne può più, questa al 90% è gente che approfitta e basta.

Giovanni ha detto...

Dimenticavo, all'opzione 1 si aggiunge massiccio trasferimento di immigrati in Vaticano. Che li accolgano in casa loro!

Massimo ha detto...

Il vostro sentimento credo sia condiviso in modo pressochè unanime. A parte quelli che berciano sull'accoglienza umanitaria e poi farebbero i blocchi in strada se li mandassero sotto casa loro o imponessero una sovrattassa per pagare le spese.
In Vaticano, no. Perchè il Vaticano è in Italia e non è un'isola circondata dal mare. ;-)

nuovopatriota ha detto...

Ottima analisi la tua, Massimo.
Io ipotizzo un'altra opzione, la 4, che aggiungo in firma.
Ma poichè qui è già difficile prendere il piccione, figuriamoci prenderne due con una fava.
Per cui appoggio in toto la soluzione 1 che comunque, ricordo, è già stata infranta e messa in disparte.
In realtà la soluzione 3 non rappresenta altro che il vero spirito italiano, quello dell'arrangiarsi con quello che passa il convento. Si dimentica però una cosa fondamentale: I conventi non sono aperti per noi, ma per loro.

***************************************
+nuovopatriota+
[portiamo gli immigrati a Tokio: c'è bisogno di manovalanza!]

lantarner ha detto...

Massimo, c'è un bell'articolo sul Carlino di oggi sul comportamento dei Francesi, che hanno di fatto ripristinato la frontiera a Ventimiglia per non far entrare gli immigrati.
Uno schifo totale.
Ci vorrebbe un governo con le palle, che decidesse seduta stante di uscire da quella schifosa porcheria che è l'Europa unita.
Purtroppo anche la Lega mi sta deludendo, anche se è sempre la meno peggiore fra le formazioni politiche.
Poi, a sentire le esternazioni di Berrsani mi viene il voltastomaco (l'altro giorno ha detto, più o meno testuale: l'Italia ha 60 milioni di abitanti, che problema c'è ad accogliere 200.000 immigrati...): se dovessero tornare al governo i sinistri, per l'Italia sarebbe definitivamente la fine.

Massimo ha detto...

Il Carlino lo leggo sempre e comunque, come sai da tempo, non mi occorre un articolo per disistimare i francesi. ;-)

La Lega delude, ma l'alternativa, l0unica, è quella di usare la forza contro i barconi e chi è già da noi e mi immagino già la sollevazione mondiale che non vede l'ora di sostituire questo governo che, almeno, un minimo di dignità la mette in campo.


Tu stesso segnali le dichiarazioni di Bersani: i poteri forti mondiali vorrebbero avere gente come Bersani al governo dell'Italia, così da fare quello che vogliono e distruggere la nostra Nazione.

nuovopatriota ha detto...

Ho scovato una notizia dell'ultima ora!!!
Incredibile!
I dettagli sul mio blog!

***************************************
+nuovopatriota+
[è severamante vietato calpestare gli italiani: i tunisini a mare!]