Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

01 giugno 2012

Il Centro Destra batte un colpo


Berlusconi ha ripreso il pallino del gioco con la proposta di una riforma costituzionale che introduca l’elezione diretta del presidente della repubblica (e se Napolitano la osteggia, allora vuol dire che sarebbe un'ottima riforma).
I suoi (e nostri) nemici sono entrati in fibrillazione temendo un ritorno del Cavaliere.
Nel frattempo la (salutare) botta alle amministrative ha creato un nuovo fermento all’interno del Centro Destra con iniziative similari, ancorchè non apparentemente coordinate, a Milano, Bologna e Roma.
Contemporaneamente affiorano le contraddizioni del pci/pds/ds/pd lacerato tra il richiamo della foresta rappresentato da Vendola e Di Pietro e la sirena centrista di un Casini a sua volta “tra color che son sospesi”, né carne, né pesce, incerto su tutto, ma anche disposto a tutto.
In mezzo a tutto questo il terremoto in Emilia che evidenzia come mentre Berlusconi gestì l’emergenza abruzzese senza chiedere soldi ai cittadini e predisponendo, in sei mesi, prefabbricati idonei ad accogliere gli sfollati, Monti, già in sei giorni, abbia saputo solo aumentare la benzina.
La Grecia, al voto il prossimo 17 giugno, potrebbe rotolare fuori dall’euro e, a seguire, la stessa fortuna potrebbe capitare a Portogallo e Spagna, il che implicherebbe trascinare alla salvezza l’Italia e il crollo del malefico sistema euro.
Ma questo è ancora da venire e resta negli auspici di un numero sempre maggiore di cittadini contrari alla moneta unica che rappresenta non solo un limite alla Sovranità Nazionale, ma anche alle più opportune iniziative di carattere economico.
E’ importante invece il segnale di risveglio del Centro Destra che porta a guardare al futuro con rinnovata fiducia.
Del resto chi si propone con pessimismo verso il futuro non può che veder realizzate i propri peggiori incubi.
Mentre chi ha la mente orientata allo ottimismo può, con tale slancio e predisposizione d'animo, superare anche impreviste difficoltà.



Entra ne

3 commenti:

marmando ha detto...

Pur essendo io favorevole alla ventilata uscita dall'euro, così come alla precedente proposta di realizzare il semipresidenzialismo alla francese, mi pare che siano uscite più di immagine che di concretezza, perchè non realizzabili, almeno non in tempi brevi.

Johnny88 ha detto...

Quod Erat Demonstrandum

Il rozzo parvenu ha lanciato il sasso ma poi ha subito furbescamente nascosto la mano, ovviamente dopo aver dato il poker di fiducie giusto avantieri sulla contro-riforma della Frignero ... evidentemente aveva bisogno di una nuova prescrizione e dopo aver ricevuto assicurazioni in merito dal presidente del CSM, ovvero Napisan, il magnaccia di Hard-Core è subito tornato all'ordine

Massimo ha detto...

Una battuta ? Ridendo castigat mores ...