Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

17 giugno 2013

La prima grande porcata

Nel complice ed omertoso silenzio dei mezzi di informazione che hanno relegato la notizia a margine e in coda alle roboanti promesse in economia, il governo Letta ha deciso (non ho ben capito se da subito con un decreto legge o con un disegno di legge) di "semplificare" la strada per l' estinzione dell'Italia e degli Italiani.
Con una decisione che è ben più grave di un colpo di stato, Letta, eliminando ma solo per gli immigrati i cavilli burocratici introduce il principio per estendere la cittadinanza italiana ai figli nati in Italia dagli immigrati, al compimento del loro diciottesimo anno di età (anche qui non ho trovato l'indicazione se il privilegio viene concesso ex nunc, cioè per chi nascerà dal momento in cui l'aberrazione lettiana sarà legge, oppure – e sarebbe ancor più grave e aberrante ex tunc, cioè facendovi beneficiare tutti coloro che, anche in passato, nacquero in Italia).
Senza chiedere il permesso agli unici titolari del diritto, i cittadini con nazionalità Italiana i cui Avi costituirono la Nazione Italiana e poi lo Stato Italiano sulla base di un patto che ammetteva a tale beneficio quanti sarebbero nati da cittadini Italiani secondo il principio Romano dello ius sanguinis, Letta e i suoi introducono il meticciato di massa nella nostra Nazione, imbastardendone le radici e sconvolgendone gli equilibri sociali, etnici, tradizionali, religiosi, economici.
Gravissima sarà la responsabilità del PdL e di Berlusconi se non si opporranno a tale abominio per ottenere in cambio i trenta denari dell'abolizione dell'imu e del rinvio dell'aumento dell'iva (e se non ottenessero neppure quello sarebbero solo dei Giuda che si farebbero anche menare per il naso non ottenendo il prezzo del loro tradimento !).
Come minimo, come minimo !, una tale modificazione del contratto sociale posto a base dell'Italia dovrebbe essere deciso con un referendum a maggioranza qualificata, perchè, come nelle comunioni, solo i proprietari (unanimemente ...) possono decidere di cedere parte della proprietà comune e, in questo caso, significa chiamare degli estranei a compartecipare alla proprietà del Sacro Suolo Italiano.
E' evidente che la nefasta influenza della triade in gonnella composta dalle due ministre di nazionalità straniera e dalla Boldrini ha portato ad un provvedimento che danneggia fortemente gli interessi degli Italiani veri che, a loro volta, vengono legittimati ad assumere, per contrastare la violazione del patto compiuta dallo stato, tutte le iniziative necessarie per impedire la diffusione della metastasi.
Purtroppo anche quando il Centro Destra tornerà al governo sarà difficilissimo riportare la situazione nello statu quo ante, perchè, come minimo, l'abolizione della legge avrà effetto ex nunc (come è giusto che sia) e comunque non passerebbe in modo indolore e senza tensioni e violenze.
Ma questo è futuro, oggi dobbiamo serrare le file e sensibilizzare Berlusconi e gli uomini del PdL perchè si oppongano, anche a costo di mandare a gambe all'aria il governo, ad un provvedimento inviso se non a tutti, alla stragrande maggioranza dei loro elettori.
Non credano di poter confidare in eterno sull'effetto "diga", perchè è inutile una diga che non impedisce le peggiori iniziative del nemico.
Berlusconi e gli uomini del PdL sono stati votati non solo per impedire altre rapine dei nostri risparmi, ma anche la deriva morale e sociale della Nazione, certamente non per reggere il moccolo alle peggiori porcate di Letta e dei suoi compagni.




Entra ne

8 commenti:

Josh ha detto...

eppure il moccolo a Letta glielo reggono anche troppo, e non ho alcuna fiducia.

Maurizio ha detto...

Caro Massimo, stavolta ti devo dare ragione su tutta la linea. Aggiungo solo a quanto tu giustamente affermi circa un referendum su questa materia, che neppure per la costituzione dell'Unione Europea, neppure per l'introduzione dell'Euro e neppure per il Pareggio obbligatorio del bilancio detto anche "fiscal compact" perché così fa più fino, non si è chiesto il sacrosanto parere degli italiani, doveroso soprattutto per la vergognosa cessione di sovranità che questi provvedimenti hanno comportato.
Il vizio di passare sopra la nostra volontà è quindi antico, e fa più male che tutto questo sia stato avallato da Berlusconi e dal centrodestra senza battere ciglio.

Josh ha detto...

la seconda, ammesso che siano conteggiabili:

http://www.corriere.it/politica/13_giugno_16/kyenge-governo-suq_bc8c051c-d6ad-11e2-ad4f-3b376a6920bc.shtml

la terza:

http://www.corriere.it/politica/13_giugno_17/lega-zaia-apre-a-ius-soli_26e36658-d73f-11e2-a4df-7eff8733b462.shtml

Eleonora ha detto...

Eh, no, caro Massimo, qui ti sbagli, l'aberrazione ius soli non riguarda soltanto letta. Riguarda TUTTI i partiti della "coalizione" attuale, ossia, quella che B. ha blindato proprio ieri l'altro. Ed è un decreto legge. Nessuno ha fatto assolutamente NULLA per portarlo al voto.

Massimo ha detto...

Josh. Non ne sono sicuro, non ho letto altro che dei miserrimi riassunti.
Maurizio. Quando si dice che il Popolo è più avanti dei suoi rappresentanti si dice una verità. Infatti il Popolo non vuole vendersi all'euro, non vuole rinunciare alla Sovranità, non vuole legarsi le mani al fiscal compact e non vuole cittadinanza e voto per gli immigrati. Per questo non siamo chiamati al voto.
Elly. E io cosa ho scritto ? Però senza PdL non si va da nessuna parte, quindi siamo costretti ad esercitare pressioni perchè scelgano la cosa giusta e non si mostrino come il clone dei comunisti.

Josh ha detto...

Massimo, non volevano essere trattati in forma di riassunti :-)
ma solo segnalazioni di fatti inquietanti:

_Zaia (che ho visto hai preso) con lo ius soli

_e la Kyenge con le comparazioni con il Suq...che lei interpreta come libero confronto al mercato "multietnico" paragonato al ns. paese,
dimenticando che il Suq è da sempre un mercato corporativo di espositori esclusivi che sono tali là solo per diritto di nascita (non quindi emblema di "libertà") ed esclusivamente selezionati per essere solo arabi, di alcune etnie ben definite e solo islamici.

Nessie ha detto...

"Però senza PdL non si va da nessuna parte, quindi siamo costretti ad esercitare pressioni perchè scelgano la cosa giusta e non si mostrino come il clone dei comunisti".

Questo governo di "larghe intese" è la riedizione di ABC (cioè il trio Monnezza) con Monti. Non si può modificare ciò che non è modificabile poiché tutto è già stato deciso e preordinato a monte. Il PdL SA (E SAPEVA) ma TACE. E CHI TACE ACCONSENTE.

Massimo ha detto...

Nessie. Aspetto sempre una alternativa che abbia la ragionevole possibilità di non perdere le elezioni in partenza.