Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

23 luglio 2017

Cariche istituzionali allo sbaraglio


L'immigrazione continua ad essere al centro del dibattito e questo dimostra la incidenza della questione nella nostra vita sociale.
Le quinte colonne dell'immigrazionismo, bruciata ogni credibilità di Bergoglio e dei suoi seguaci come Galantino, cercano di sfruttare l'aura sacrale delle cariche istuzionali mandando allo sbaraglio la Boldrini e Grasso e obbligandoli a spararle sempre più grosse.
Così siamo passati dagli immigrati "risorse", all'accoglienza che dovrebbe differenziare gli esseri umani (loro) dalle bestie (noi) per arrivare in questi giorni alla difesa dello ius soli come strumento per evitare reazioni rabbiose.
In sostanza Grasso e la Boldrini ci dicono di calare le braghe e sottometterci sennò le loro "risorse" si incazzano e devastano le città come e peggio degli autonomi.
Alla Boldrini e a Grasso non viene neppure in mente che abbiamo il diritto e il dovere di far rispettare l'ordine, anche con la forza.
Le risorse che alzano la testa e pretendono di imporre la loro volontà devono essere individuate ed espulse, altroché premiarle con la cittadinanza !
Grasso e la Boldrini sono il volto della sconfitta e della sottomissione, non rappresentano gli Italiani più di quanto possa rappresentarci un parlamento delegittimato da oltre 500 voltagabbana e un governo che si regge sul voto di quel parlamento.
Ma l'aspetto più inquietante è rappresentato da iniziative concrete per imbavagliare chi non la pensa come loro.
Non potendo avere il sopravvento argomentando, ecco che salta fuori una commissione per l'odio il cui fine ultimo è sanzionare chi non canta insieme a loro.
Così una come la Boldrini si permette di criticare chi propone il respingimento dei clandestini o il blocco navale dei porti africani, ma fa immediatamente sospendere un Poliziotto (che spero venga candidato alle elezioni da Salvini o dalla Meloni nello stesso collegio in cui sarà candidata la Boldrini e vediamo chi prenderà più voti !) che vedendo un immigrato pedalare in bicicletta in autostrada (!!!) chiosa: ecco le risorse della Boldrini.
Commento quanto mai azzeccato.
E scommetto che alla sospensione non sia estraneo Gabrielli, ora capo della Polizia, che da prefetto era disponibile ad imporre con la forza, contro la volontà dei cittadini, l'insediamento nelle borgate romane delle risorse della Boldrini.  





Entra ne


3 commenti:

lantarner ha detto...

La situazione sta diventando sempre più drammatica ed irreversibile. Se riusciamo ad arrivare alle prossime elezioni (ammesso che si facciano) saremo ad una svolta epocale per la nostra civiltà, per la nostra stessa sopravvivenza. Se dovesse vincere nuovamente la sinistra sarà la nostra fine: dopo non ci sarà più Italia, non ci sarà più nulla. La situazione mi ricorda quella delle elezioni del 1976, quelle del famoso temuto sorpasso e del voto alla DC turandoci il naso, ma questa è anche molto molto peggiore: nel 2018 sarà in gioco la nostra stessa esistenza: o vince il centrodestra o è la fine di tutto.

Fabio Bertoncelli ha detto...

Concordo.
Se dovesse governare per altri cinque anni la sinistra, nel 2023 avremmo milioni di africani in piú. Il nostro Paese assomiglierebbe sempre di piú alla Nigeria e al Katanga. È questo che vogliamo?

Massimo ha detto...

Se nel 2018 il Centro Destra, ma quello marcato Salvinie Meloni, non dovesse riconquistareil governo, subiremo un'accelerata verso la dissoluzione. Il problema è che, allo stato in cui siamo, anche con la vittoria della Meloni e di Salvini non vedo alcuna possibilità di risorgere senza un'azione molto invasiva e dolorosa.