Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

03 settembre 2017

La sinistra e le violenze degli immigrati


Una coppia di giovani polacchi è stata aggredita, lui picchiato a sangue e lei ripetutamente stuprata.
Un autista di autobus è stato aggredito ferocemente.
Alcuni bambini sono stati presi a sassate.
Cosa hanno in comune quei fatti ?
I responsabili sono immigrati, forse clandestini, forse no.
Sono parte di quei "migranti" tanto cari a Bergoglio, alla Boldrini e a tutta la sinistra ai cui figli vorrebbero regalare la cittadinanza italiana che, a seguire, poi prenderebbero pure loro.
Così invece di leggere dichiarazioni di fuoco contro gli autori di simili nefandezze, la sinistra si preoccupa ed entra in fibrillazione per dei manifesti affissi da Forza Nuova, tanto da pretendere la condanna di chi, con tale iniziativa, vuole solo stimolare gli Italiani a non avere paura, a reagire alla violenza che le "risorse" dei "nuovi italiani" stanno distribuendo a piene mani.
Legge Mancino.
Ecco la loro soluzione: vietare la Libertà di Pensiero e di stampa.
In fondo se non si fornisce la notizia che gli stupri e le violenze sono opera degli immigrati, tutto si risolve e possono far approvare lo ius soli, per dare il diritto di cittadinanza a simili, edificanti personaggi.
O no ?




Entra ne


3 commenti:

lantarner ha detto...

Il capo delle 4 belve di Rimini è un congolese "richiedente asilo", altri due sono immigrati di seconda generazione (nati in Italia): avanti con l'accoglienza iniscriminata dei clandestini, avanti con lo ius soli !!

Nessie ha detto...

La dentona Boschi e la Boldrini come al solito insistono sulla quantità di stupri "domestici" e consumati in famiglia. Così da una parte proteggono e danno copertura alle bestiacce di Rimini, di Parma, e alla belva energumena che ha violentato una povera anziana signora di 81 anni, dall'altra discreditano e distruggono quel che resta della famiglia. Come se in ogni famiglia ci fossero mariti violentatori e padri incestuosi. Sarebbero da rinchiudere in manicomio criminale!

Fabio Bertoncelli ha detto...

Primo punto.
La fatina Boschi e la Boldrini "non aprite quella porta" ci forniscano questi tre dati elementari (che peraltro conosciamo già):
1) indice di criminalità degli italiani in Italia;
2) indice di criminalità degli islamici in Italia;
3) indice di criminalità degli africani in Italia.
Poi ne riparliamo.
Tutto il resto è vostra chiacchiera demagogica (populista, se vi piace questa parolina magica che avete appena scoperto).

Secondo punto.
Care ochette ipocrite, voi non ne avete già abbastanza dei soli criminali italiani?
Preferite importare anche i criminali clandestini da tutte le cloache del mondo?

Terzo punto.
Rinunciate alla scorta.
Fate come tutti gli altri italiani indifesi di fronte alla feccia criminale.

Coraggio: punto 1 + punto 2 + punto 3.
Rispondete agli italiani.