Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

04 ottobre 2013

Ma vergogna per chi ?

All'unisono Bergoglio e Napolitano urlano "vergogna" per la tragedia al largo di Lampedusa.
Commozione sì, comunque, perchè chiunque muoia ha figli, mogli, madri, padri, fratelli, amici che lo piangono.
Ma Bergoglio e Napolitano dovrebbero spiegare a chi sia rivolto il loro "vergogna".
A vergognarsi dovrebbe essere (ed ognuno può facilmente pronunciare tre nomi senza starci tanto a pensare !)  chi ha illuso e istigato, con la scusa dell'accoglienza, migliaia, milioni di persone perchè venissero da noi quando non c'è posto e non ci sono le risorse per accoglierli e diventano solo un costo, eccitando gli animi contro di loro.
Certamente nessuna "vergogna" per chi ha da sempre sostenuto che l'immigrazione andava (e va) fermata alla partenza, perchè qui, in Italia, non ci sono più spazi e altri arrivi, altre accoglienze porterebbero solo disordini sociali, catastrofi economiche e tanta, tanta sofferenza.


Entra ne

3 commenti:

Josh ha detto...

concordo al 100%

mi sono anche rotto di sentir accusare gli italiani tutti i giorni e ogni ora dalla tv.

si vergognassero il tanguero e bella napoli.

Josh ha detto...

ti voglio presentare un caso, Massimo....so che ti definisci agnostico,
ma qui è il tuo senso politico che è chiamato in causa, così come il senso dell'opportunità e degli ambiti di pertinenza.

http://www.zenit.org/it/articles/un-carabiniere-salva-i-migranti-e-salva-lo-stato


P. Bruno che scrive quei pezzi, è uno dei "commissari" mandati da Bergoglio a proibire la Messa in Latino e l'approccio della Tradizione solo in parte preconciliare che avevano i Francescani dell'Immacolata (prima permessa dal Summorum Pontificum di B XVI), e che ha oscurato il loro sito tradizionale.
Qui parla a ruota libera su Zenit e parte da questo fatto per enunciare il programma per l'Italia (estraggo dal link):

"...L'otto settembre 1943 l'Esercito si sbandò, e i soldati vennero aiutati dagli sconosciuti a rivestirsi in borghese e a raggiungere in qualche modo i loro luoghi di origine.
Potremmo anche ricordare la persecuzione nazista degli Ebrei, quando tanti Italiani guadagnarono il riconoscimento di "Giusti tra le Nazioni" aiutandoli a nascondersi e a sopravvivere.

In entrambi i casi, un senso morale innato, un afflato di carità cristiana verso gli innocenti perseguitati costituirono gli infiniti tasselli della ricomposizione del tessuto della solidarietà collettiva, base per la sopravvivenza della Patria e per la ricostruzione dello Stato.

La pratica dei respingimenti in mare è vietata dalle norme del Diritto Internazionale vigenti perfino in tempo di guerra; se il comandante di una nave militare non ripesca i nemici finiti a mare, ne risponde come criminale di guerra.

Lo Stato italiano dovrà riconsiderare le sue norme tenendo conto dell'attuale emergenza mondiale;
dovrà tradurre nelle sue leggi quell'obiettivo che Papa Francesco ha indicato quando ha detto che cosa deve divenire tutta l'Europa Occidentale, sull’esempio della Chiesa: un grande ospedale da campo.

Forse un giorno si dirà che il nuovo patto tra gli Italiani è sorto su di una spiaggia della Sicilia, in un mattino di settembre, quando un Carabiniere ha salvato dei naufraghi."

Tutti qui!!
Si permette di dare ordini:
"lo Stato Italiano dovrà essere TUTTO un ospedale da campo"
Come si permette?!

l'Italia sarà il paese più tassato, senza nulla,
e quel che avrà dovrà essere trasformato in un ospedale da campo.
Coi nostri pochi soldi rimasti.

Notare come l'ideologia gli fa citare il 43....il fassssismo...il nasssismo
rifonda il patto sociale sull'ospedale da campo.

Roba da matti! Sono imbufalito.

Josh ha detto...

migranti e migranti e ancora migranti

http://www.repubblica.it/cultura/2013/10/02/news/papa_francesco_telefona_a_petrini_slow_food-67736075/