Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

19 marzo 2019

Da seimila a trecento


I dati del Viminale confermano la percezione che il Ministro Salvini ha mantenuto l'impegno di fermare l'invasione degli immigrati.
Sbarcarono in quasi seimila nei primi tre mesi del 2018 con un governo di sinistra e ne sono arrivati solo trecento nei primi tre mesi del 2019 con Salvini Ministro degli Interni.
I rimpatri sono stati 1350, mille in più degli arrivi, segnando così, per la prima volta, un saldo attivo tra partenze e arrivi.
Volere è potere.
E il potere serve a realizzare quello che si vuole.



Entra ne


18 marzo 2019

Il clima sulla Terra cambia e cambierà sempre


In una bella giornata di sole, decine di migliaia di studenti sono sciamati per le strade seguendo il richiamo di una (bruttina) adolescente svedese (in realtà non credo che sia farina del suo sacco, ma che dietro abbia adulti interessati al business dei prodotti cosiddetti "verdi").
Il miglior commento, come quasi sempre, è quello di Marcello Veneziani ne La Verità del 16 marzo.
Io non credo all'apocalisse climatica.
Il clima sulla Terra è sempre cambiato in passato e cambierà sempre, a prescindere dall'Uomo che, però vi si è sempre adattato e sempre vi si adatterà.
Emblematica la storia di quell'angolo ghiacciato che è la Groenlandia che, però, si chiama "terra verde" perchè tanti secoli fa, in epoca tale da consentire di essere tramandata a memoria di Uomo, quella terra era rigogliosa e verde.
Se l'Uomo viveva quando la Groenlandia era, per l'appunto "groen", verde ed è sopravvissuto quando è stata ricoperta di ghiaccio, perchè non dovrebbe vivere (e bene) anche se su quella terra dovesse tornare il verde ?
E, poi, quale senso ha chiedere di "fare qualcosa" se non si sa cosa e si procede a tentoni o, pensando male come ci ha ammonito Andreotti, in base alle interessate indicazioni di chi ha fatto dei prodotti "verdi" il proprio campo di lavoro e guadagno ?
E, ancora, perchè in Occidente dobbiamo auroflagellarci, accollandoci il maggior onere nelle varie "riduzioni" di emissioni varie, lasciando che Cina e gli altri paesi del terzo mondo continuino ad inquinare senza sosta ?
Se mai (ma io non credo sia necessario) si dovessero fare delle rinunce, allora si facciano tutti e con un criterio di equità.
Se si deve ridurre del 10% qualche consumo che porta benefici, che sia un 10% per ogni stato, non il 30% per gli stati europei, gli Stati Uniti, l'Australia e solo il 5% per Cina, India, Brasile.
Ma non vi è alcuna necessità di ridurre il nostro tenore di vita, perchè le scoperte scientifiche ci consentiranno di parare gli effetti peggiori di un cambiamento del clima che sempre è  esistito e sempre ci sarà.
Per fortuna, perchè significa rinnovamento della Vita e della Specie.





Entra ne


17 marzo 2019

L'Europa che vorrei


Nei quarti di finale della ex Coppa dei Campioni ci sono quattro squadre inglesi, una italiana, una portoghese, una spagnola e una olandese.
Mancano francesi e tedeschi.
Ecco, se anche l'unione europea specchiasse i quarti di finale della Coppa di calcio, potrei persino cominciare ad apprezzarla.




Entra ne


16 marzo 2019

Per una volta che Tajani ne dice una giusta ...


Un cuor di leone così "moderato" (ma tanto moderato !) non può certo essere credibile nè affidabile come leader nella eterna guerra contro la sinistra.
Categoria: patetico.





Entra ne


15 marzo 2019

Rispetto a corrente alternata


Quando meno di due settimane fa Giuseppe Sala, sindaco di sinistra di Milano, si erse a censore di Beppe Grillo, chiedendo "rispetto" per chi manifesta pacificamente, che aveva ironizzato sulla manifestazione a favore degli immigrati, ho pensato: me lo segno e alla prima sua esternazione contro una manifestazione di Destra, evidenzio la sua doppiezza.
Non ho dovuto attendere troppo.
Il 23 marzo 2019 saranno cento anni dalla fondazione dei Fasci di Combattimento e CasaPound avrebbe voluto celebrare l'anniversario tondo, tondo che, piaccia o meno, ha avuto un forte impatto sulla Storia della nostra Patria.
Il classico comportamento farisaico della sinistra.
Si chiede rispetto per se stessi (o, che è poi la stessa cosa, per chi sostiene le proprie idee) ma non lo si concede al prossimo (o, il che è lo stesso, a chi professa idee opposte).


Entra ne


14 marzo 2019

Theresa May: il miglior spot contro le quote rosa


Ho sempre sostenuto che è uno sbaglio imporre quote (di genere, razziali o di altro genere) quando si deve scegliere qualcuno, sia per lavoro che per ruoli apicali.
La moda, però, vuole il contrario e si sprecano le quote rosa.
Così alle regionali si possono dare le preferenze, ma solo se si scelgono candidati dei due sessi.
Diversamente possiamo dare solo una preferenza.
Propongono le percentuali di donne in un consesso come se tale assemblea dovesse miracolosamente migliorare in qualità.
Ma la qualità migliora se in quel consesso vi entrano i capaci e meritevoli, a prescindere dal loro sesso.
La dimostrazione l'abbiamo in questi giorni, con la fallimentare premiership di Theresa May nel Regno Unito.
Il referendum del giugno 2016, le successive dimissioni di Cameron (che la May riesce persino a far rimpiangere !) le avevano consegnato un parlamento a salda maggioranza conservatrice e l'opportunità di riportare il Regno Unito agli antichi fasti.
Prima è riuscita a perdere la maggioranza assoluta convocando il voto e resuscitando il partito laburista e adesso non riesce a staccare il Regno Unito dall'unione sovietica europea.
Quanto sarebbe meglio Boris Johnson come Premier, anche se è un uomo ...




Entra ne


13 marzo 2019

I Lugubri


Ma è possibile che i politici di sinistra siano sempre così lugubri ?
Quando, finalmente, scompare dai radar Martina (che dopo essersi fatto crescere la barba somiglia sempre più al becchino dei vecchi film western) arriva Mattarella che se ne esce con fosche previsioni sul clima.
Non parliamo di Bergoglio che ogni domenica ci rifila le storie di tante disgrazie e manca poco che concluda con un "memento mori".
In televisione Marattin, Padoan, Renzi, la Boschi, continuano a profetizzare sciagure immani.
A loro, di recente, si sono aggiunti pure quelli di Forza Italia, a cominciare da Berlusconi, per proseguire con Tajani, la Gelmini, la Carfagna e compagni.
Ma non era Berlusconi a dire che i pessimisti se la tirano (la sfortuna) e quindi se la meritano pure ?




Entra ne


12 marzo 2019

Quando la minoranza è oppressa


Ci sono minoranze e minoranze.
Tanti, quasi esclusivamente a sinistra, si riempiono la bocca con la "tutela delle minoranze", ma siamo noi di Destra a rispettare realmente le minoranze.
Così vediamo in materia di vaccinazione.
Già in passato ho espresso la mia critica a vaccini polivalenti che coprono dieci, undici o più situazioni, quando la mia generazione se l'è cavata con due o tre, prendendo e superando alla grande molti di quelle malattie esantematiche che, lungi dall'abbatterci, erano una medaglia.
E nessuno dei nostri genitori fu preso dalla smania di individuare l'untore.
Oggi, invece, la sinistra ha imposto l'obbligatorietà del vaccino, non la libertà di scegliere.
Chi non si vaccina viene sanzionato economicamente (punizione per i genitori, ovviamente) oppure viene addirittura escluso dall'asilo.
Bel rispetto delle minoranze !
O tu fai quello che dico io, oppure non ti garantisco neppure l'istruzione e, anzi, ti colpisco economicamente.
E, ancora una volta, nonostante sia una battaglia minoritaria (e questo gli rende onore ancora di più) la voce dissonante è quella di Salvini che ha chiesto un decreto per garantire ai bambini non vaccinati di finire l'anno scolastico.
Ma a sinistra, non considerano quella minoranza degna di essere tutelata.




Entra ne


11 marzo 2019

E adesso le cose importanti


Risolta, con rinvio e grandissimo travaso di bile degli euro cattocomunisti, la vicenda della Tav, adesso il Governo deve tornare a dedicarsi alle questioni serie.
Quota cento è legge, ma il decreto deve essere ancora convertito definitivamente, mentre la nuova legittima difesa deve ancora diventare legge e si attende il passaggio al senato.
La flat tax per gli autonomi è acquisita e adesso ce lo aspettiamo tutti noi.
Gli sbarchi di clandestini sono bloccati perchè sono state bloccate le ong, ma abbiamo sul groppone ancora tutti quelli arrivati negli anni della sinistra al governo.
Il 26 maggio ci saranno le elezioni europee, ma fino ad allora c'è ancora una commissione che rappresenta le consorterie affaristico finanziarie e non i Popoli e le Nazioni dell'Europa.
La cgil, dopo sette anni in ginocchio davanti a Monti, Letta, Renzi e Gentiloni, scopre che in quegli stessi sette anni, il potere di acquisto dei lavoratori è diminuito di mille euro all'anno.
Però contesta la politica del governo per allinearsi, di fatto, con gli industriali e gli euro burocrati.
Oltre la Tav c'è di più.



Entra ne


10 marzo 2019

La tav non è l'ombelico del mondo



Sembra che il Governo abbia trovato un compromesso momentaneo sulla tav.
L'importante è che se la tav dovesse essere un momento di rottura, arrivi dopo aver  definitivamente portato a casa importanti provvedimenti come la quota cento, la legittima difesa, il decreto sicurezza e, magari, anche una estensione della flat tax a tutti i contribuenti Italiani.
Sono quelle le cose importanti che toccano direttamente e immediatamente la nostra vita.
La tav, forse, fra settanta anni ...




Entra ne