Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

23 agosto 2006

Basterebbe la normale diligenza del buon padre di famiglia


Non possiamo nasconderci dietro un dito o inseguire un ipocrita buonismo che conduce alla rovina.
Il Cardinale Giacomo Biffi, con un discorso che resterà nella storia , ci aveva già ammonito sui rischi di una immigrazione selvaggia e, soprattutto, sulla follia di una mancata selezione degli immigrati in base alla loro possibilità e volontà di integrarsi.
Quasi nello stesso periodo ritroviamo gli stessi temi, preannunciati da un rappresentante della comunità musulmana di Roubaix (Francia).
L’intervista è stata ripresa anche da La Voce del Sud del 29/1/2000 ed ora circola via mail, grazie a qualche meritevole persona di buon senso.


Perchè in questi anni c’è stato un così grande flusso migratorio, possibile che solo ora da questi paesi ci sia questa spinta a "cercare lavoro a stare meglio " ma 30 40 50 fà non stavano ugualmente male come oggi?
La domanda nasce spontanea "COSA C’E' SOTTO"?In un intervista rilasciata da un rappresentante della comunità musulmana di Roubaix (Francia) Mohamed Salaui, al giornalista franco-algerino Philippe Aziz che l'ha inserita nel suo recente libro "Le Paradoxe de Roubaix".
In Italia tale intervista è stata pubblicata dal periodico torinese "Il Nuovo Osservatorio Cattolico" n° 16 settembre 1999.

A- Il risveglio generale dell'islamismo nel mondo intero, non dovrebbe suscitare certi timori nel mondo occidentale, e particolarmente francese?
S - Sicuramente. L'impero islamico, che fu un tempo più grande di quello di Roma, si irradiava su una grande parte del mondo come era stato comandato dal profeta. Quindi come volete che non riprenda il posto che è suo?
A- D'accordo ma in Francia la vostra religione è largamente ammessa e rappresentata. basta considerare il numero delle moschee, più di 1500!
S- No! perchè le leggi della vostra repubblica non sono conformi a quelle del Corano, e non devono essere imposte ai musulmani che non possono essere governati che dalla Sharia.. Noi quindi andremo ad operare per prendere questo potere che ci è dovuto. Cominceremo da Roubaix che è attualmente, per oltre il 60% una città a maggioranza musulmana.
A- Credete che l'intero 60% di musulmani di Roubaix voteranno per eleggere un sindaco musulmano? Certuni, bene integrati, non vorranno saperne di un tale programma.
S- Ricordatevi che sulle vostre antenne della televisione, il Re del Marocco in persona da dichiarato che un arabo resta sempre un arabo, e il Corano ci dice che anche un bambino nato da un'unione tra un arabo e una infedele resta e permane un arabo, come anche i suoi figli, per sette generazioni. Avete avuto una magistrale dimostrazione di questa solidarietà fra arabi, musulmani o non, quando il nostro fratello Khaled Lelkel, compromesso con gli attentati del metrò di Parigi del '95. ricercato da tutte le polizie, e morto martire, fu alloggiato, nutrito e spalleggiato dall'insieme della popolazione araba di seconda o terza generazione. Ciò mostra la vostra ingenuità.
A- Per ritornare a Roubaix, che cosa farete allora dei non arabi/non musulmani?
S- E' già previsto. la minoranza cristiana avrà lo statuto dei DHIMMI (gli infedeli assoggettati al potere islamico). Sarà una categoria a parte di gente che potrà riscattare le sue libertà e diritti pagando un'imposta speciale. Inoltre, faremo quanto necessario per condurli mediante la persuasione dalla nostra parte. Coloro che rifiuteranno, malgrado i nostri sforzi di convertirsi, saranno trattati come si deve. se noi siamo i più forti è Dio che l'ha voluto: non abbiamo le costrizioni dell'bbligo cristiano di portare assistenza alla vedova, all'orfano, ai deboli, e agli handicappati. Al contrario, possiamo schiacciarli, se costituiscono un ostacolo, soprattutto se sono degli infedeli!
A- Ciò che dite è sconvolgente!
S- sembrate dimenticare le vostre crociate, le vostre colonizzazioni e le vostre cristianizzazioni. D'altronde non date alcuna importanza alla fecondità delle nostre donne arabe che seguono i precetti del Corano e i parti delle quali, 4,5,6 figli o più per donna, vi sommergeranno. Paradossalmente, col vostro bisogno di considerarci come francesi, finanziate e nutrite coloro che diventeranno i vostri padroni.
A - Dubito assai che possiate contare su tale armata di ombre.
S- Avete la memoria corta. ricordatevi che alle ultime elezioni che si sono svolte in Algeria nel corso del '96, più di 2 milioni di algerini residenti in Francia sono andati a votare per solidarietà. la mobilitazione ha funzionato bene.
A- Ma allora, che cosa attendete per agire?
S- La nostra invasione "pacifica" a livello europeo, ben condotta, non è ancora terminata. Vogliamo agire simultaneamente in tutte le nazioni ospitanti. Avete creato delle leggi per punire quelli dei vostri che avessero dei propositi razzisti a nostro riguardo. Vedete fin dove arriva la vostra cecità. "

Non ci vuole una intelligenza superiore per capire che quel che nel 1999 e nel 2000 sembrava solo un allarmismo, oggi è tragica realtà.
Purtroppo gli “equivicinanti” non posseggono, nonostante la spocchia che mostrano, neppure un briciolo di quel minimo buon senso comune.
A buon intenditor …

Entra ne

7 commenti:

Monica ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Monica ha detto...

Sconvolgente, confermo.
Ma vorrei ancora credere che si tratti di un caso circoscritto e non parte di un disegno strategico di ampie dimensioni...
Non siamo a questo livello, non ancora. Ma è certo che anche in Italia vivono famiglie di immigrati che hanno superato più di una generazione. Il che non sarebbe, per me, un pericolo. Anzi credo che l'immigrato completamente radicato nella comunità italiana possa dare molti benefici. Autorevoli medici ed ingegneri, figli di immigrati, sono un buon esempio anche per i nostri studenti. Ma il punto centrale è come far sì che ogni immigrato rispetti chi lo accoglie e questo diventa sempre più arduo con l'aumento degli ingressi, peraltro indiscriminati. Certo che stiamo costruendo una bomba, vedi i fatti di Brescia (ultimo la notte scorsa). Non ti nascondo che nell'immediato la preoccupazione c'è.

PERICLITOR ha detto...

BEL POST ANCHE SE LA CHIESA CON LA SUA "INDISCRIMINATA"CARITà CRISTIANA TRASCURA LA LEGALITà E Dà "ASILO" A MOLTI GENTE CHE NN MERITEREBBE TANTA BENEVOLENZA(VEDI ULTIMO CASO DEL CINGALESE AD ESEMPIO)QUINDI IL CARDINALE DOVREBBE ANCHE CRITICARSI A VOLTE

Monsoreau ha detto...

Monica, se continuaiamo a concedere la buona fede al nemico, saremo un giorno circondati all'improvviso !
Periclitor. La penso come te, anche se non getterei la croce sul Cardinale Biffi, quanto piuttosto ad altri suoi colleghi (tanto pe rnon fare nomi: Martini, Tettamanzi) e quel gruppetto di "preti" no global (Vitaliano, Gallo, Zanotelli) che mi portano a stare al di fuori della chiesa, a non frequentare e non praticare, anche se ho una grandissima stima del citato Cardinale Biffi e dell'attuale Sommo Pontefice.

Monica ha detto...

Monsoreau, forse la Chiesa la pensa come Don Mazzi...ricordi la rubrica "Mazzi tuoi" ?

Anonimo ha detto...

infatti

Monsoreau ha detto...

Non credo che un personaggio più da reality che da altare come Mazzi (noterai che anche nei suoi confronti sono restio a concedergli il "don" ;-) sia particolarmente gradito alla Chiesa. La religione svolge, a mio modo di vedere, un ruolo importantissimo nella storia e nell'evoluzione dell'Umanità. E personaggi da avanspettacolo ne intaccano la necessaria sacralità. Per non parlare della grandezza di una Chiesa che c'è da 2000 anni e c'è perchè sa interpretare le esigenze profonde di molti uomini e donne. E la sua grandezza non può essere intaccata nè da qualche errore commesso (ma scommetto che gli errori cui penso io non osno gli stessi dei laicisti :-) nè qualche figura brancaleonesca.