Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

26 aprile 2014

Chi paga per trasformare le carceri in un Grand Hotel ?

E' di moda parlare e scrivere sui massimi sistemi.
I clandestini vanno salvati (da loro stessi) , raccolti in mare (anche a 200 e più miglia dalle coste Italiane , abbondantemente oltre le acque territoriali) , ospitati (in hotel di lusso) , nutriti, coccolati, vezzeggiati e se delinquono è solo colpa della società.
Analogamente le carceri devono essere resort a cinque stelle, una sorta di cura termale di lusso per chi ha compiuto atti contro la persona e la proprietà.
E' vero che, con la giustizia che ci ritroviamo in Italia, è molto probabile che in galera ci siano anche molti innocenti, ma almeno un terzo sono immigrati che, grazie alla Marina Militare trasformata per ordine dei politici in "porta dentro", sono arrivati in Italia senza mezzi di sostentamento e senza lavoro, quindi con un'unica scelta: delinquere per sopravvivere.
Adesso ci si mette pure il vescovo di Roma pro tempore a supportare Pannella nella sua battaglia sulle carceri, amnistia e quant'altro.
Intendiamoci: il principio della rieducazione (sempre ammesso che quello da rieducare sia colpevole e non un perseguitato per le sue opinioni e azioni politiche) è giusto, come è giusto che i carcerati vivano decorosamente la loro condizione.
Ma tutto ha un costo e quando si chiedono ulteriori sacrifici, tassando i risparmi e le case degli Italiani, non si può pensare di trasformare le nostre carceri in accoglienti Grand Hotel.
A meno che il denaro per realizzarlo non venga TUTTO dalle casse vaticane ...



Entra ne

7 commenti:

Mirco Romanato ha detto...

Massimo, la soluzione a tutto questo, e ad altro, è semplicemente il Bitcoin.
Senza il potere di creare denaro dal nulla lo stato non può spendere e spandere quanto vuole e scaricare i costi sulle future generazioni: deve tassare oggi per spendere domani e deve indebitarsi per poi tassare.
Ma senza la possibilità per lo stato(via banca centrale) di creare nuova valuta, il denaro che lo stato può ottenere in prestito è strettamente limitato (al massimo può farsi prestare il 100% del denaro esistente, non di più). Ma se la banca centrale può stampare una quantità illimitata di denaro, lo stato può ottenere in cambio una quantità illimitata di prestiti.

Niente soldi, niente guerre, niente stato sociale, niente stato di polizia, niente sovvenzioni a ladri ed assassini, niente appalti pubblici monopolizzati dalla mafia, niente settore pubblico di dimensioni smodate, etc.
In breve, niente di tutto quello che rende possibile avere ideali socialisti (di di destra o di sinistra).

Massimo ha detto...

Non mi sembra la soluzione. Se anche tutti utilizzassimo il bitcoin, lo stato ci imporrebbe le tasse ugualmente. Non è come si chiama il denaro che ha importanza, ma quanto denaro ci facciamo rapinare dallo stato e quanto ne riusciamo a salvare. E qui contano solo i numeri in parlamento, cioè il voto che andiamo ad esprimere anno dopo anno, in ogni occasione elettorale.

Mirco Romanato ha detto...

Non ha importanza il nome della moneta, ma le sue caratteristiche.
L'oro/argento/bitcoin sono una quantità limitata.

Gli € esistenti sono passati da 400 miliardi a 1600 miliardi in 12 anni di esistenza dell'euro. Ovvio che sono saliti i prezzi di case e di tante altre cose.

Se la BCE non avesse stampato tutti quegli euro, non ci sarebbero stati i soldi per finanziare i mutui di gente che non poteva permettersi prezzi tanto alti per la casa.

Ma la BCE li ha stampati perché può stamparli (e nessuno può, di fatto, impedirglielo).

Passando al Bitcoin / oro / argento le persone, individualmente, possono optare per uscire in tutto o in parte dal sistema. Meno domanda c'è per l'euro, meno vale. Meno euro hai in banca, meno te ne possono tassare (o rubare come a Cipro). Meno usi le banche, meno commissioni guadagnano alle tue spalle.

I bitcoin sono facili da tassare?
Più o meno quanto il contante.
Ci sono tasse sul contante che possiedi? No, perché è praticamente impossibile farle pagare.

LO stato non può prendersi,da solo, i Bitcoin. Devi essere tu a darli.

Lo stato è un carro armato di cui tu vuoi cambiare il pilota con uno di tua scelta. Io voglio cambiare il terreno su cui sta in una palude.

Mirco Romanato ha detto...

Non è LA SOLUZIONE a tutto.
Ma è una soluzione al problema del potere dello stato (e ad altri).
Semplicemente lo stato nella forma attuale può esistere solo se controlla la valuta corrente.
Se perde il controllo della valuta corrente, lo stato perde il modo di pagare il 90% della sua struttura e di finanziarsi.

A guadagnarci sono le persone che mantengono il potere di acquisto dei loro risparmi e lo vedono aumentare invece che diminuire.

Invece di premiare chi fa debiti e consuma, si premiano i risparmiatori e chi lavora.

Massimo ha detto...

Non mi convince. Finchè ci sarà uno stato con libertà impositiva, qualunque sia la moneta circolante, comunque la si chiami, potrà vessare i cittadini ed obbligarci a versare sempre di più, espropriandoci dei nostri guadagni. L'unica soluzione è conquistare lo stato per riportarne l'invasività nell'alveo del suo scopo originario, lasciando alle trattative ed all'intervento dei privati tutto il resto.

Mirco Romanato ha detto...

Lo stato ha il potere di scrivere leggi che istituiscono tasse e regolamentazioni. Ma questo potere non implica che tutte le leggi siano sempre rispettate.
Ci sono leggi contro la corruzione e non mi pare sortiscano effetto.

Lo stato non può "obbligarci" a pagare le tasse, per questo usa le banche. Perché le banche possono essere obbligate a pagare al posto nostro. Se dovesse venire da ogni uno di noi, personalmente, a chiedere di pagare il dovuto, avrebbe qualche problema logistico e rischierebbero reazioni violente.

Massimo ha detto...

Se fosse così facile e indolore non pagare le tasse, ci saremmo già liberati di questo stato predone ...