Ciò che è bene per la sinistra è male per l’Italia. Ciò che è male per la sinistra è bene per l’Italia.

Web blacknights1.blogspot.com
penadimorte.blogspot.com svulazen.blogspot.com
Si devono intraprendere le guerre per la sola ragione di vivere senza disturbi in pace (Cicerone)

No alla deriva

No alla deriva
Diciamo NO alla deriva

04 dicembre 2009

"Una Destra liberale e moderna"

Conoscenti, colleghi e quei pochi amici di sinistra che frequento, stanno commentando la “dissenteria oratoria” di Fini affermando che quella che il presidente della camera (per volontà e voti di Berlusconi) sta cercando di affermare è “una Destra liberale e moderna”.
Sono gli stessi che consideravano l’Msi un partito Fascista, come pure l’An dei primordi.
Sono gli stessi che hanno esaltato Bossi quando nel 1994 fece cadere Berlusconi e lo stanno demonizzando oggi.
Sono gli stessi che guardano le varie trasmissioni che profondono odio contro il Premier e incancreniscono la lotta politica.
Sono gli stessi che hanno un odio viscerale verso Berlusconi e non interessa loro nulla se l’Italia sta uscendo meglio degli altri dalla crisi, se noi cittadini abbiamo più sicurezza, se gli sbarchi degli illegali sono quasi cessati.
A loro interessa solo appendere Berlusconi a piazzale Loreto: odio allo stato puro.
Non è colpa loro, sono stati indotti dalla propaganda, dalle trasmissioni che guardano, dagli articoli che leggono: perdonateli perché non sanno quello che dicono.
Ma Anna Finocchiaro, capogruppo al senato del pci/pds/ds/pd, sa benissimo quello che dice e perché lo dice e stamattina, al Gr1 delle 7, è andato in onda il suo commento sulle reiterate esternazioni finiote: rappresenterebbe “una Destra liberale e moderna”.
Anche ammesso (e mai concesso) che uno che sostiene le posizioni laiciste sul fine vita, i capricci degli omosessuali, il voto e la cittadinanza per gli immigrati, sia di Destra, quando mai gli elettori del Centro Destra si presterebbero a dargli il voto?
Perché dovremmo votare uno che propone lo stesso tipo di società (devastata) della sinistra ?

Allora dov’è l’inganno ?
L’inganno sta nel fatto che Finocchiaro, così come i miei conoscenti, colleghi ed amici di sinistra, non dovrebbero dire che hanno simpatia per Fini perché rappresenterebbe “una Destra liberale e moderna” (che, loro, MAI voterebbero), ma perché rappresenterebbe un avversario molle e destinato alla sconfitta.
A loro interessa abbattere Berlusconi per sostituirlo con un re travicello, che porti il Centro Destra alla divisione e alla sconfitta.
E’ un giochetto che hanno provato da tempo, ma sappiano che piuttosto che dare il voto ad un pdl formato Fini, milioni di elettori si trasferirebbero con la Lega.
Pronti a qualsiasi conseguenza.


Entra ne

7 commenti:

Nessie ha detto...

Massimo, fai anche tu come Sarcastycon che ha messo il banner "Blog DeFinizzato"? vedo che ormai è una campagna elettorale. Poi passa a vedere la sua vignetta sulla "dissenteria oratoria": c'è da rotolarsi per terra dalle risate.

http://sarcastycon.wordpress.com/

enzo ha detto...

Se si votasse domani e in queste condizioni, cioè con Fini ancora dentro il Pdl, la Lega acquisrebbe talmente tanti consensi da rendere improponibile qualsiasi intrallazzo.
Ogni giorno che fini trascorre dentro il Pdl sono centinaia di voti che vanno a Bossi.

Monica ha detto...

Il fatto Max è che con l'attuale legge elettorale, se Fini resta dov'è, un voto al PDL è anche un voto a lui...

A meno che...

Massimo ha detto...

... a meno che non ci si sposti tutti a votare Lega ;-)

Nessie, ho visto Sarcastycon e, infatti, l'ho subito aggiunto alle "letture consigliate".
Molto bravo nelle vignette, ma chiedere la messa in stato di accusa di Fini mi sembra eccessivo.+Piuttosto si potrebbe organizzare un classico blog roll per aggregare tutti blog contrari a Fini e per la sua cacciata dal pdl.

sarcastycon ha detto...

Massimo
Sono furibondo, dire furibondo è ben poco,avevo votato AN,non tanto,per essere nostalgico,io sono razionale, il fascismo è un capitolo chiuso da subito dopo la guerra,ma quasi esclusivamente per il fatto che fosse contro la resistenza,contro i partigiani rossi italiani e titini,(sono sfuggito, per mera fortuna, alle Foibe).Oggi quel verme, che spero sia solitario,viene a dire a me che bisogna riconoscersi nei "valori della resistenza".
Dovrei applaudire a Togliatti e compagni? a Tito e ai suoi assassini? proprio a quelli che volevano fare la pelle a un bambino di 4 anni e a sua madre di 29,casalinga che non aveva mai fatto politica? Mai e poi mai.
Ho scritto una lettera di protesta a Verdini e a Matteoli, che tra l'altro conosco, essendo livornese, ed è senatore del mio collegio elettorale, dicendo, che dalle prossime regionali, se trovo candidati finioti in lista voto per la Lega.
Il suddetto verme ha tradito,tutti gli ideali migliori degli italiani,la nostra Cultura, la nostra Civiltà,le nostre Radici e mette in pericolo il nostro futuro ed il futuro dei nostri figli,
per spregevole interesse di bassa politica. Ha anche il coraggio di "farefuturo", si il suo, alla faccia del popolo italian.
Per me va messo in stato d'accusa dal PDL.
ciao
Sarc.

Massimo ha detto...

Il tuo sentimento è il mio, Sarc.

Jetset - Libere Risonanze ha detto...

Caro Massimo, già da tempo non voto PDL. Mi spiace per Berlusconi, però lo trovo troppo morbido con il Giuda.

Credo che l'unica alternativa percorribile e di governo sia la Lega e per fortuna il mio voto è stato fruttifero. Più è potente la Lega meglio è per l'Italia.